MENU D’ESTATE PER LA SERATA DELLA TRADIZIONE DA PENACIO

Il menu studiato da Giovanni Veronese e messo in pratica da Imera Gianello, supportata in cucina dal marito Roberto, esalta le piacevolezze estive, mettendo insieme, letteralmente “mari e monti”, passando per collina fitte di uliveti e di alberi da frutto. Dal caprino di Montegalda che farcisce il fiore di zucca come primo antipasto, si passa ad un delicato quanto insolito … Continua a leggere

VENERDI’ 18 LUGLIO ANTICA OSTERIA “PENACIO”: LA PIETRA ATTRAVERSO I SECOLI

Venerdì 18 luglio all’Antica Osteria “Penacio” di Soghe di Arcugnano andrà in scena la prima delle sette serate che comporranno la tradizionale rassegna organizzata dai ristoratori delle Buone Tavole dei Berici. Dopo aver portato nella scorsa edizione il teatro in cucina, ora questa interazione viene rafforzata nel nuovo ciclo 2014 – 2015 dove le performance teatrali si intersecano con i … Continua a leggere

LA CREMA TIEPIDA DI ZUCCA E PORRO CON MINI-TORTELLINI E CROSTINI DI POLENTA AL CURRY DI IMERA

Ingredienti per 4 persone: Per la crema: 6-700 g di zucca mantovana 1 porro evo q.b. sale q.b. brodo vegetale q.b. 50 g di burro Per i tortellini: 200 g di farina di grano tenero 3 uova intere 100 g di mascarpone 2-3 amaretti 10 g di mostarda(facoltativo) Per i crostini di polenta: 500 g di farina di mais Marano … Continua a leggere

LA DONNA DI GARBO E LA POLENTA DI ROSAURA

Riprendono dopo la pausa estiva le serate della tradizione delle Buone Tavole dei Berici, coniugando insieme teatro e cucina, con il coordinamento di Giovanni Veronese. Venerdì 13 all’Antica Osteria “Da Penacio” protagonista la commedia “La donna di garbo” di Carlo Goldoni che porta in tavola la polenta che Rosaura promette ad Arlecchino. Una polenta usata come arma di seduzione nei … Continua a leggere

L’ANTICA OSTERIA DA PENACIO: LE ORIGINI DI UNA PASSIONE

Il prossimo appuntamento del ciclo “Proscenio Veneto” delle Buone Tavole dei Berici, venerdì 13 settembre sarà protagonista l’antica Osteria Penacio e la cucina di Imera Gianello. “L’osteria apparteneva ancora ai miei bisnonni – racconta Imera – E’ iniziato come un piccolo negozio che vendeva generi alimentari e liquori. Poi i miei genitori lo resero pian piano una osteria, quindi con … Continua a leggere