“Macinar sapore atto secondo” in programma “Al Sole” di Castegnero

La pietra “faber” si esprime sulle tavole imbandite all’Antico Ristorante “Al Sole” di Castegnero, dove Roberto Berno e il suo staff dedicheranno il menu all’arte molitoria: dalle farine di grano a quelle di mais per pane, dolci e polente appetitose e invitanti. La serata, intitolata “Il macinar sapore secondo atto” si svolgerà alle 20 di venerdì 24 ottobre ed è coordinata da Giovanni Veronese. Il menu prevede un inizio con il tortino di polenta con ragù di fegatini di pollo servito su di un letto di trombette da morto. Seguiranno dei morbidi e saporiti gnocchi alla zucca e tartufo dei Berici (scorzone) conditi con ragù di quaglia al rosmarino. La tradizione vicentina e veneta si conferma protagonista con la “paeta al malgaragno”, che si presenta disossata accompagnata da una patata al cartoccio condita con panna acida ed erba cipollina. Al termine, infine, una casalinga ma raffinata torta di mele aromatizzata alla cannella nappata di zabajone spruzzato di caffè. A seguire la cadenza dei piatti, gli intermezzi letterari recitati dalla compagnia teatrale “I Saltafossi” di Vicenza, che interpreteranno gli echi culinari delle commedie d’autore.

ROBERTO_BERNO TORTINO_POLENTA_FEGATINI_2 TORTA_MELE PAETA_MALGARAGNO_2 GNOCCHI_ZUCCA_TARTUFO

“Macinar sapore atto secondo” in programma “Al Sole” di Castegneroultima modifica: 2014-10-23T12:13:46+00:00da buonetavole
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento