Serata all’olio d’oliva da Gino al Piccolo Mondo

Venerdì 26 settembre al ristorante “Piccolo Mondo” di Zovencedo la serata legata alla tradizione si è caratterizzata dal titolo  <<IL MACINAR SAPORE PRIMO ATTO LA CUCINA ATTRAVERSO IL FRANTOIO: MILLE STORIE SULL’OLIO DAL LEVANTE AL VENETO>> per il quale Gino e Luisa Gasparella con il loro staff hanno messo a punto un menu ricco di sfaccettature. Già il itolo della serata, la seconda del rinnovato ciclo delle serata di tradizione delle Buone Tavole dei Berici coordinato da Giovanni Veronese il concetto basilare si colloca come frase portante a compimento di un percorso che vede i cuochi delle Buone Tavole impegnati in una scelta culturale ed enogastronomica di sicuro interesse e di autentica novità. Come per l’anno scorso, ad accompagnare gli ospiti in questa riscoperta di sapori e di tradizioni, la compagnia amatoriale “I Saltafossi” di Vicenza. Il frantoio quindi protagonista nella semplice, umile e assolutamente indispensabile funzione del condimento. Ecco, allora che la insalatina di baccalà arricchita da olive taggiasche, condita con emulsione di olio dei Berici al sentore di basilico, sprigionai suoi profumi in un antipasto appetitoso che è degno preludio di una sostanziosa minestra di fagioli alla veneta, insaporita da una grattugiata di ricotta affumicata. Anche qui, l’olio diventa ottimo comprimario,in un riscoperto piatto della cucina “povera”. E il leit motiv del frantoio continua nel secondo, ove l’olio dei Berici al sentore di rosmarino si compenetra in una insalatina di coniglio giovane con finferle e sentore di melograno. Chiude la cena una insolita e quanto mai golosa crostata alla composta di fichi insaporita alla grappa, dove la frolla è realizzata con olio extravergine di oliva.

GINO_GASPARELLACROSTATA_FICHI2 INSALATA_CONIGLIO3  INSALATA_BACCALA

 

Serata all’olio d’oliva da Gino al Piccolo Mondoultima modifica: 2014-10-22T14:08:36+00:00da buonetavole
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento